Cartoni animati sull’inclusione da guardare con i bambini

I cartoni animati sull’inclusione rappresentano quell’elemento chiave che ogni bambino, assieme ai genitori, dovrebbe guardare per comprendere meglio cosa significhi “inclusione” e cosa comporti nella società e nella vita di tutti i giorni.

Come abbiamo visto i cartoni animati sono molto indicati per insegnare al bambino tante cose in maniera naturale e divertente. Abbiamo parlato di cartoni animati per imparare i segnali stradali e le regole della circolazione, quelli educativi in senso più generale, perché i bambini apprendano con facilità concetti come l’altruismo, la lealtà, l’amore e l’amicizia verso i propri simili e le altre creature della terra, o ancora quelli per imparare le lingue straniere, come l’inglese, il francese e persino il russo!

Oggi vedremo invece alcuni titoli che affrontano la tematica dell’inclusione, e che possono guidare il bambino ad essere una persona migliore, nel rispetto delle diversità vista come risorsa e non come ostacolo!

Le Avventure di Cibi

Le avventure di Cibi

Le Avventure di Cibi è un cartone animato studiato per far capire ai bambini che tutte le persone possono avere un ruolo fondamentale nel mondo e che un eventuale problema non deve essere in alcun modo sinonimo di esclusione nei confronti delle altre persone.

Questo cartone animato narra le avventure di Cibi, un rinoceronte che ha il dovere di aiutare coloro che richiedono il suo aiuto. L’inclusione e il suo concetto sono rappresentati da Rafi, il pilota disabile, e a tutti gli altri personaggi che aiutano Cibi a risolvere i problemi di chi richiede il loro aiuto. Oltre a loro due troviamo anche la dottoressa Sita, Leonard, il vero genio del gruppo, e poi Diego e Agnes!

Cuerdas

Cuerdas

Direttamente dalla Spagna proviene il cortometraggio Cuerdas, che insegnerà ai bambini il significato di inclusione delle persone con disabilità. Il cartone mostra come un rapporto con una persona disabile sia pari a quello che si può instaurare con un individuo che non soffre di problemi motori o di altro tipo.

In questo caso parliamo di un cortometraggio che vede protagonisti due bambini, uno dei quali costretto a stare su una sedia a rotelle, che trova nella sua amica una vera alleata per compiere tante avventure.

Un breve cortometraggio che permette ai bambini di capire come instaurare un rapporto con persone che soffrono di disabilità, stringendo amicizie che permettono insieme di superare ogni ostacolo. Pertanto un cartone animato interessante, pregno di sentimenti e buoni esempi di vita di tutti i giorni.

Il brutto anatroccolo

Il brutto anattroccolo

Un cartone animato di certo non recente, di cui sicuramente gli adulti già conoscono la trama. Il concetto di inclusione che vuole esprimere non viene sempre capito immediatamente.

Il brutto anatroccolo viene discriminato dai suoi simili, perché appena nato visto come diverso e brutto all’apparenza. Nel finale della storial’anatroccolo riesce però a trasformarsi in un bellissimo cigno dopo una vita trascorsa a essere ignorato dai suoi simili. Farlo vedere a vostro figlio vuol dire fargli capire che una persona, anche se diversa, non deve mai essere presa in giro o messa da parte.

Sebbene il cartone ad una visione superficiale possa far pensare che l’anatroccolo abbia avuto la sua riscossa solo perché è diventato bello, quello che vuole mostrare questa storia è invece che non sempre l’apparenza mostra il vero valore di un individuo e che nessuno dovrebbe essere discriminato o giudicato in base all’apparenza.

Questo cartone vuole aiutare i bambini ad accettare gli altri ma soprattutto sé stessi, anche quando pensano di essere “meno” di qualcun altro o quando altri li spingono a pensarlo. La vita dimostrerà a tutti che al momento giusto troveranno la loro strada, spiccheranno il volo e troveranno gli amici giusti che li ameranno per quello che sono realmente.

Pennuti spennati

Pennuti Spennati

Un cartone animato molto breve ma interessante che ha una durata di circa tre minuti ma che insegna come le diversità non debbano essere motivo di estromissione da un gruppo.

Diversi uccelli di piccola taglia si trovano assieme a riposare su un cavo dell’elettricità quando, improvvisamente, un pennuto di grandi dimensioni, cerca di far parte del loro gruppo, venendo rifiutato. Il grande uccello si posa sul cavo e gli altri pennuti non ne sono felici e cercano di mandarlo via, facendogli mollare il cavo elettrico.

I pennuti, però, non si accorgono che così facendo scatenano una reazione a catena che comporta le perdite delle loro penne, che permette all’uccello diverso di prendersi la sua rivincita. Includere tutti senza badare alle diversità è la tematica principale di questo breve cartone animato.

Dumbo

Dumbo

Infine il classico Disney Dumbo, l’elefante dalle lunghe orecchie, criticato e preso in giro dagli altri elefanti e usato come pagliaccio solo perché diverso.

Una storia che termina con il lieto fine e con l’accettazione dell’elefante ma che mette in risalto, ancora una volta, quando sia importante accettare il prossimo senza discriminarlo perché diverso.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO