Sturmtruppen, eroiken - Sigla

Nate dalla dissacrante e cinica comicità di Bonvi, le Sturmtruppen hanno segnato un'epoca nella storia del fumetto italiano. Dal 1968 sino al 1995, anno della morte dell'autore, le Sturmtruppen (prima con il formato a striscia, poi, dagli anni '80, a libretto) hanno fatto ridere tanti appassionati, ispirando anche due film e la lettura da parte di attori durante la trasmissione televisiva Gulp!

Nel fumetto vengono narrate le storie al fronte delle truppe di assalto dell'esercito tedesco durante la Seconda guerra mondiale.  I personaggi parlano in un italiano che simula il tedesco secondo il più classico degli stereotipi, con l'aggiunta della "en" finale. 

Questi soldati sono tutt'altro dei temibili guerrieri dell'esercito nazista. Vogliono tornare a casa, mangiare, difendersi dai topi nella trincea. La vittoria finale sembra essere il loro ultimo pensiero. Cercano piuttosto di sopravvivere e nel farlo si rendono spesso ridicoli.

Questa rivisitazione satirica della Seconda guerra mondiale ha avuto un notevole successo non solo in Italia, ma anche all'estero, con le strisce che sono state stampate su libri e riviste tradotte in undici lingue diverse. Tra l'altro, Sturmtruppen di Bonvi è stato il primo fumetto straniero ad essere stampato e venduto in Unione Sovietica.

In Italia le strisce a fumetti debuttarono su Paese Sera, prima di diventare un fumetto venduto singolarmente, con notevole successo.

Autore maxsbard
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube F. Franco Bonvicini. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!