My Last Day (L'ultimo giorno) - Pasqua - Punto di vista del ladrone omicida pentito

Filmato che raffigura il punto di vista del ladrone e omicida pentito in un anime della JESUS Film sulla Via Crucis.

Occhi atterriti di un ladrone pentito in primo piano, terrorizzato al guardare i colpi di flagellazione e passione inferti a Gesù per una colpa non di Lui ma sua. Fino a riconoscerLo come Suo Dio Salvatore da una Croce, fianco a fianco, mentre egli stesso è il colpevole, e L'Altro, Gesù, L'Innocente.

La distorsione di realtà talmente raggiunge il culmine tra la folla da capovolgerne anche i criteri di giudizio e a preferire un reale criminale a un non impostore della legge. Tutti però sono concordi, falsi testimoni di un popolo corrotto di scribi e farisei coi sommi sacerdoti e dottori della legge. … E' troppo scomodo costui per noi e di Dio non c'interessa proprio niente, semmai un dio tutto nostro di denaro, onori e ornamento, con cui e a cui poter anche asservire tutti. Chi è invece costui e di quale Dio parla, chi dice e crede di essere? Facciamolo fuori. In croce, togliamolo di mezzo...!

Il ladrone dinanzi ad evidenza di fatti sempre più evidenti ai suoi occhi, finisce col riconoscersi perfettamente per quello che è, un colpevole, terrorizzato di quello che per lui sarebbe stato un castigo certo, di terribile supplizio, oltre che di morte certa, definitiva.

La folla partecipa agguerrita, tra insolente, atterrita, o sgomenta. Qualcuno dei presenti al massacro strilla, "ha salvato molti, perché non salva se stesso?". Altri lamentano, "non ha fatto niente, perché lo tormentate così?". Mentre un qualcun altro qualunque ancora, come il Cireneo, se lì per lì potrebbe pure non capire, potrà trascinare anche un po' quella croce, così carica di morte e che è in realtà la sua e a cui destinati come intera umanità, dietro a Lui, da combattente, con Lui Che tutto può, assieme a Lui e alla Sua, non Sua, Che la Libera dalla devastazione di morte e Trasforma in Scettro di Vittoria fino a grande gioia di Resurrezione a Vera Vita.  

Le illusioni di questo mondo continuano imperterrite nell'offerta di una realtà distorta. Mentre l'inarrestabile Passione del Cristo prosegue lungo la Via Crucis, tirando tutto il peggio dai malvagi esecutori fino alla fine, tutt'uno con Satana determinato a ucciderLo.

Gesù, già tutto Sapeva, Venuto non a Salvare Se Stesso ma lo stesso mondo, Consapevole di quanto sarebbe inevitabilmente successo. Non Si Arrese di fronte alla profonda lacuna e rottura che si era creata tra Lui e gli uomini, ma decise fermamente di Venirci a Prendere, Salvare, malgrado accecati di se nell'ingombrante io, non più meritevoli e capaci di Celestiale Paradiso, per Tirarci fuori dall'angoscia e incubo di morte imperante. Alternativa certa sarebbe stata la morte perenne, non solo fisica ma spirituale di dannazione eterna di votatisi al male.     

Quel ladrone si accorge, si rende conto fra tutti gli accadimenti che qualcosa non torna. Serbava in cuor suo il Timor di Dio. Aprendo per Grazia gli occhi al pentimento sincero, riceve in dono di Misericordia il Paradiso. Il finale di 'My last day' (Il mio ultimo giorno), rappresenta in realtà anche l'inizio della Nuova Vita in Cristo testimoniata dal punto di vista del ladrone pentito, che restaurato dalla vicinanza con Gesù finisce la sua vita terrena pronto a inoltrarsi in quella del Paradiso Grazie a Lui.

Sopraggiunge la morte con fare tutto spietato, avvolta di ogni scherno. In Un Tutt'Uno con IL Padre e IL Santo Spirito, Ultimo Commiato anche da Loro. Spirò. Sconquassano i Cieli, saettano i fulmini. Il colpo di lancia sferza ancora violento il suo squarcio deciso nel Sacro Fianco. Ultimo Sangue e Acqua Ne Uscì. In pieno giorno diventa notte fonda.

Chi E' Costui, per Cui la morte non l'ha avuta vinta, ne più vincerà? Chi E' Quest'Uomo? Si squarciano i Cieli in frastuono, i morti sobbalzano, i volti si sbiancano. "E' davvero IL Messia", Gesù Cristo IL Messia, Salvatore del mondo Eri e Sei Tu. Quali sorprese riserberà il Buon Gesù di Suo Sangue, Acqua e Misericordia ai ladroni pentiti di ogni secolo e quali invece agli imbroglioni imperterriti, impertinenti, mistificatori della realtà di un mondo che non Lo riconosceva più, che non vuole più riconoscerLo, o che tuttora fa come se non Lo conoscesse?

Giorni di Festa in arrivo per il giorno più bello dell'anno che nel Giorno Pasquale raggiunge il suo apice più che a un Capodanno, trovando nella Croce non più un Segno di maledizione e di morte, ma di Benedizione e di Vittoria in Un Dio Glorioso In Cristo Re!

Che il Buon Dio c'Illumini a Nuova Vita.

Buona Pasqua!

Autore eclidor
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!